leonardi0014

 

Parma, 5 marzo 2013 – Questa mattina l’Ad del Parma Pietro Leonardi è salito in cattedra di fronte agli studenti del secondo e terzo anno del corso di laurea in Scienze Motorie per parlare del modello del Settore Giovanile del Parma e per del progetto Parma Football School n.

L’accordo tra PFS e l’Università degli Studi di Parma (facoltà di Medicina e Chirurgia dipartimento di Scienze Motorie) è stato stipulato nel mese di settembre 2012.

Il corso che Parma Football School terrà agli studenti di Scienze Motorie si prefigge principalmente due obiettivi:

  1. Aprire un nuovo orizzonte agli studenti di Scienze Motorie facendo conoscere loro aree, aspetti e ambiti di competenza e lavoro differenti rispetto a quelli canonici impartiti dall’università. Gestione, organizzazione e amministrazione in poche parole manager di una qualsiasi realtà sportiva.
  2. Descrivere PFS in ogni sua area di sviluppo. Dall’ambito organizzativo a quello più prettamente sportivo e didattico approfondendo l’area prestativa e dell’allenamento.

Le lezioni teoriche saranno in questo caso seguite da tutoraggio sul campo dove gli studenti potranno concretamente studiare il modello da vicino con la nostra scuola calcio e i nostri coach.

Alla fine del corso gli studenti potranno consegnare i loro CV. Per chi fosse interessato ci sarà la possibilità, previa valutazione del CV, di entrare a far parte del mondo PFS come tirocinante sia nell’area manageriale sia in quella sportiva.

Il corso è strutturato in 5 lezioni teoriche e 3 pratiche.

Il tema della lezione di oggi è stato “Parma FC: Interesse nel mondo giovanile”. Leonardi ha esposto la filosofia del club di credere nei giovani (calciatori e studenti) poiché il sistema attuale, il calcio odierno, richiede professionalità e qualità sia in ambito sportivo (coach per giovani calciatori) sia in ambito manageriale (stendenti universitari).

Il responsabile di Parma Football School Marco Marchi ha spiegato: “Con questo corso, che fa parte degli insegnamenti obbligatori, il Parma grazie a PFS entra all’Università. Il nostro intento è quello di dare agli studenti l’opportunità di maturare delle esperienze in ambito professionale ma anche quello di diventare allenatori e magari far parte un giorno del nostro team. Ringrazio l’Università di Parma e in particolare la professoressa Gatti. Abbiamo voglia di far conoscere il nostro club e le attività di Parma Football School agli studenti”.

Fonte FCPARMA.COM