Pietro Leonardi – Carriera

 

logo_monterotondo_calcio

1992-95 Monterotondo – Direttore Generale – Serie D

 

logo-laquila-calcio

1995-96 L’Aquila – Direttore Generale – Serie D

 

 

Logo_Empoli

1996-97 Empoli – Direttore Sportivo – Serie B

1997-99 Empoli – Direttore Sportivo – Serie A

LogoSavoia

1999-2000 Savoia- Direttore Generale – Serie B

 

Logo1

 2000 – 2004 Juventus – Responsabile del Settore Giovanile

REGGIANA-ITA LOGO

2004 – 2005 Reggiana – Direttore Generale – Serie C1

Logo-Udinese-calcio1

2005 – 2006 Udinese – Direttore Generale – Serie A

Cisco_Calcio_Roma-logo-63147C8009-seeklogo.com

 2006 – 2007 Cisco Roma – Vice Presidente – Serie C2

Logo-Udinese-calcio1

2007 – 2009 Udinese – Direttore Generale – Serie A

parma_logo

2009 – 2014 Parma – Amministratore Delegato – Serie A

 

 

logoc-2    2009 – oggi Parma – Amministrare Delegato  – Serie A

Pietro Leonardi inizia la carriera da Direttore Generale alla Polisportiva Monterotondo Calcio, presso cui trascorre tre stagioni in Serie D dal 1991-92 al 1994-95. Dalla stagione 1995-96 è Direttore Generale   dell’Aquila.  La stagione successiva passa all’Empoli, militante in Serie B come Direttore Sportivo, con il quale raggiunge la promozione nella massima serie con Luciano Spalletti, dove vi rimane fino alla stagione 1998-99.
Approda per pochi mesi, dal Luglio 1999 al Dicembre 1999, al Savoia prima di passare alla Juventus nel 2000, nel ruolo di Responsabile del Settore Giovanile della Juventus. Da quel vivaio nascono gemme come Sebastian Giovinco, Antonio Mirante, Claudio Marchisio, Paolo De Ceglie e tanti altri.

Nel 2004 lascia la squadra di Torino per assumere il ruolo di Direttore Generale prima alla Reggiana dall’agosto 2004 al dicembre 2004. Dal Gennaio 2005 al Giugno 2006 è all’Udinese, come Direttore Generale. Nella stagione 2006-07 è Vice Presidente alla Cisco Roma.
Torna all’Udinese nelle stagioni 2007-08 e 2008-09 come Direttore Generale. Lì arriva il traguardo della Champions League, un vero orgoglio per Leonardi.

Nel giugno 2009 entra nell’organico del Parma. Inizialmente con il ruolo di Direttore Generale, poi nell’ottobre 2009 nominato dall’assemblea dei soci anche amministratore delegato del Parma Fc, con poteri di firma e gestione della liquidità. Nella stagione 2010-11 ottiene l’importante risultato di un attivo di Bilancio, primo utile dell’era Ghirardi, conseguito attraverso una gestione oculata delle risorse, riduzione dei costi, differenziazione dei ricavi e il realizzo di plusvalenze. Il 26 marzo 2012 firma un contratto che lo lega con la società Parma fino al 2017. Con il Parma nella stagione 2011-12 ottiene un 7º posto con 56 punti e un filotto record di 7 vittorie consecutive. Nella stagione 2012-13, dopo il girone d’andata, il Parma è l’unica squadra di Serie A a chiudere senza sconfitte casalinghe. La sua gestione oculata permette alle casse ducali di risparmiare e di acquisire tanti giocatori a parametro zero come Amauri, Marco Marchionni, Nicola Sansone e Jaime Valdes.

[wpaudio url=”http://pietroleonardi.com/wp-content/uploads/2012/12/carriera.mp3″ autoplay=”1″ dl=”0″]