amauri

 

Nuova iniziativa benefica legata alla Pietro Leonardi Onlus, mirata all’adozione di piccoli calciatori e/o squadre in situazioni di difficoltà. La maglia crociata n. 11 di Amauri, preparata per Parma-Torino 3-1 della 18a Giornata di Serie A e autografata al termine del match, è all’asta su Etwoo.it – il Portale Italiano delle aste di Beneficenza – in favore dell’Associazione Pietro Leonardi Onlus. Un bel cimelio per tutti i collezionisti del Parma e non solo. Infatti, la maglia in asta rappresenta il simbolo della rinascita del centravanti brasiliano avvenuta proprio quel giorno con il gol a Padelli, pochi minuti prima di autografare la stessa per l’asta di beneficenza. Con l’acquisto della maglia, il vincitore dell’asta sosterrà inoltre la buona causa della Pietro Leonardi Onlus ed il progetto “Adotta un piccolo calciatore” che prevede l’adozione di piccoli calciatori e/o squadre di calcio che vertono in situazioni d’indigenza in Italia ed America Latina.

Clicca qui per partecipare all’asta e aggiudicarti la maglia della rinascita del centravanti italo-brasiliano autografata da Amauri stesso! 

Amauri Carvalho de Oliveira ha sette vite come i gatti. Infortuni, lunghi periodi di inattività e astinenza dal goal e poi ancora altri infortuni minori, che però lo portano a stare lontano dal campo a sprazzi e gli impediscono di trovare lo stato di forma ideale, lui che è un colosso di 183 centimetri e avrebbe bisogno di allenarsi e giocare con costanza. Il fisico possente e lo scatto devastante lo avevano fatto diventare un eroe a Palermo. Poi il primo crack serio. Il ginocchio che salta e che lo fa diventare un altro giocatore. Meno esplosivo, più di contatto e di lotta. L’Amauri che arriva a toccare la nazionale Italiana viene da un periodo poco fortunato con la Juventus, poi, finito il rapporto con i bianconeri passa alla Fiorentina e diventa l’ammazza Milan, facendo un favore enorme agli ex compagni. Il presente è il Parma. Una città e una squadra per ritrovare la serenità perduta. Il presente è la gioia riassaporata di un nuovo goal, l’ultimo goal di un attaccante che avrebbe potuto segnare di più se solo il destino avesse avuto l’abitudine di sorridergli più spesso. Amauri però percorre la sua strada a testa alta, continua a fare il suo mestiere con il massimo dell’impegno. Si avventa su ogni pallone, sale in cielo a colpire di testa, fa da sponda per i compagni, lotta di fisico con gli avversari ed è un punto di riferimento al centro dell’area e mentre lo fa ha sempre impressa sulla retina la porta. E allora, quando prende la palla davanti l’area, salta un uomo e lascia partire un potente tiro diretto in rete, pensi che il destino che ci abbia messo di nuovo lo zampino e abbia piazzato la traversa proprio lì dove non dovrebbe stare. Ma Amauri rinasce un’altra volta, gli arriva un pallone buono, lo fa scivolare in avanti di furbizia, resiste alla carica del difensore avversario, se lo porta quasi a spasso e poi lascia partire un tiro, velenoso da quanto è lento e preciso e la palla finalmente entra in rete. Oggi la maglia di Amauri, simbolo dell’ennesima rinascita del calciatore è all’asta per beneficenza su Etwoo, il ricavato verrà devoluto all’associazione Pietro Leonardi Onlus con il progetto “Adotta un piccolo calciatore” che prevede l’adozione di piccoli calciatori e/o squadre di calcio che vertono in situazioni d’indigenza in Italia ed America Latina. E sembra giusto che quest’oggi, a dare una mano allo sviluppo di questo progetto che avvicina due continenti, sia la maglia numero undici di un giocatore Brasiliano che ha avuto la sua fortuna in Italia.